Catalogo dell’arte italiana negli Stati Uniti presentato alla Biblioteca del Congresso a Washington DC

Washington DC, 22 aprile 2016 – L’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti
Armando Varricchio ha presentato il catalogo “Italian Treasures in the U.S.
– An Itinerary of Art” alla Biblioteca del Congresso, il più vasto archivio
mondiale di conoscenza e creatività. Il volume, realizzato dall’Ambasciata
d’Italia a Washington a cura dall’Addetto Culturale, Renato Miracco, in
stretta collaborazione con la rete consolare e con gli Istituti Italiani di
Cultura negli USA, illustra oltre 520 opere di maestri italiani conservate
nelle collezioni permanenti di 41 musei statunitensi: una collezione ampia e
variegata, che comprende dipinti e sculture, oggetti di design e strumenti
musicali, e che può vantare nomi quali Leonardo da Vinci, Caravaggio,
Modigliani e Fontana.

Una copia del catalogo è stata donata il 19 aprile 2016 alla Biblioteca del
Congresso. Istituita nel 1800 durante il mandato del Presidente John Adams,
poi ampliata grazie al diretto intervento del Presidente Thomas Jefferson,
la Biblioteca contiene una collezione che supera i 150 milioni di documenti,
tra cui volumi, manoscritti, mappe e registrazioni audiovisive. Inoltre la
Biblioteca ospita regolarmente spettacoli, mostre ed esposizioni.

Tra i presenti alla cerimonia, oltre all’Ambasciatore Varricchio e al
curatore Renato Miracco, il Dr. David Sidney Mao, Deputy Librarian of
Congress e alcuni esponenti delle più importanti istituzioni culturali della
capitale.

:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:-:
Foto:
Da sinistra
Dott. Renato Miracco, Addetto Culturale dell’Ambasciata d’Italia negli Stati
Uniti
SE Armando Varricchio, l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti
Dr. David Sidney Mao, Deputy Librarian of Congress

“Il progetto intraprende un affascinante ‘viaggio di scoperta’ dell’arte
italiana in questa grande nazione” ha commentato l’Ambasciatore Varricchio.
“Questo volume, frutto di un grande lavoro di squadra in tante istituzioni
culturali americane e della paziente e appassionata ricerca del Prof.
Miracco, rappresenta un’ulteriore testimonianza della collaborazione e dei
forti legami che uniscono l’Italia e gli Stati Uniti, nonché dell’importanza
della cultura nel progetto di politica estera dell’Italia, come un ponte
robusto che collega popoli e nazioni.”

L’iniziativa si inserisce in un più ampio contesto di promozione della
cultura italiana negli Stati Uniti, volto a veicolare il genio creativo e
l’abilità che contraddistinguono il nostro Paese, e a celebrare i legami che
uniscono Italia e Stati Uniti attraverso la condivisione e lo scambio
culturale e artistico.