Italian Scientists and Scholars of North America Foundation (ISSNAF)

Washington DC (30 ottobre 2013) — L’Ambasciata d’Italia ha ospitato l’evento annuale 2013 dell’Italian Scientists and Scholars of North America Foundation (ISSNAF) nel quadro del 2013 Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti. Si tratta di una rassegna del prezioso lavoro dei giovani ricercatori italiani in Nord America, i quali contribuiscono con il loro lavoro al prestigio e alla rilevanza della ricerca scientifica italiana.

Ad aprire la due giorni, la tavola rotonda “Ricercar Crescendo: come l’innovazione può sostenere la ripresa economica in Italia”, con il contributo della Professoressa Maria Chiara Carrozza, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e la partecipazione di economisti, imprenditori e ricercatori di alto profilo.

L’evento ha inoltre visto impegnati 45 giovani talenti italiani, finalisti per alcuni tra i piu’ prestigiosi riconoscimenti nel campo scientifico e della ricerca, tra cui la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana. Tra i premi in palio, attribuiti al lavoro di ricerca più innovativo condotto da ricercatori italiani under 40 in Canada e negli Stati Uniti, anche il ISSNAF Award for Young Investigators, il Paola Campese Award for Research on Leukemias e il Franco Strazzabosco Award for Young Engineers, aggiudicati da una giuria altamente qualificata composta da membri dell’ISSNAF a Guido Cervone della University of Pennsylvania, Patrizia Porazzi del Children’s Hospital of Philadelphia, e Andrea Alu della University of Texas at Austin.

Parte dell’evento anche lo Young ISSNAF Career Symposium, una presentazione del programma di cooperazione avviato dall’Ambasciata d’Italia sulla prevenzione in campo medico in collaborazione con i rappresentanti delle comunità scientifiche di diversi Paesi.

Nel suo discorso di apertura, l’Ambasciatore italiano negli Stati Uniti Claudio Bisogniero ha dichiarato: “Negli ultimi anni, il numero dei soci ISSNAF è cresciuto in modo significativo, un segno dei saldi legami con l’Italia che la comunità scientifica italiana in Nord America desidera mantenere e sviluppare. Gli scienziati italiani all’estero hanno un importante ruolo nella promozione della collaborazione con i ricercatori in Italia, puntando in tal modo a contribuire alla tanto necessaria crescita economica”.

Nel congratularsi con i vincitori dell’edizione 2013, Vito Campese, Presidente ISSNAF, ha sottolineato l’importanza dell’organizzazione: “Nel 2013 la rete è cresciuta fino a quasi 4000 affiliati ed ha ampliato i propri programmi ed ambiti attraverso nuove opportunità di formazione, mentorship lectures, dibattiti, consultazioni virtuali, nuove partnership e molto altro ancora. Siamo orgogliosi di aggiungere la voce del network intellettuale italiano al 2013 Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti!”

 

* * *

ISSNAF è una non-profit statunitense fondata nel 2008, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia a Washington DC, da alcuni tra i più eminenti scienziati e studiosi italiani in Nord America, tra cui quattro premi Nobel. La missione della Fondazione è di promuovere la cooperazione scientifica, accademica e tecnologica tra gli italiani attivi in Nord America e il mondo della ricerca in Italia. La Fondazione ha quasi 4.000 affiliati, le cui competenze coprono tutti i campi disciplinari dalle scienze alle humanities.