ITALIA-USA: AL VIA IL PROVVEDIMENTO CHE CONSENTIRA’ DI ESPORTARE IN AMERICA IMPORTANTI PRODOTTI DELLA SALUMERIA ITALIANA

Washington, 24 maggio 2013 – Il prossimo 28 maggio entrera’ in vigore il provvedimento con cui le Autorità statunitensi (Animal and Plant Health Inspection Service) hanno ufficialmente riconosciuto l’assenza della Malattia Vescicolare Suina (MVS) in Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto e nelle Province autonome di Bolzano e Trento. Esse si aggiungono alle Regioni per le quali era gia’ stata certificata l’assenza di MVS, ovvero Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Valle d’Aosta.

Tale misura consentira’ l’esportazione negli Stati Uniti di importanti prodotti della salumeria italiana come il salame, la pancetta, la coppa e il culatello. Secondo le stime dell’Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi (ASSICA) la disposizione potra’ garantire circa 200 milioni di euro di maggior export di carni e frattaglie e 40-50 milioni di euro di salumi a vantaggio delle principali aree di produzione italiane.

“E’ una decisione storica – ha rilevato l’Ambasciatore italiano negli USA, Claudio Bisogniero – frutto di una efficace collaborazione tra la Farnesina, questa Ambasciata, il nostro Ministero della Salute, le associazioni di categoria, i consorzi e le Autorita’ americane. E’ ora importante avviare un’efficace azione promozionale per cogliere appieno le nuove opportunità’”.