Washington, riunione di sistema in Ambasciata: punto su prospettive per la promozione dell’Italia negli USA

01/03/2013 – Washington, DC

Molto bene il commercio Italia-USA, con un record assoluto nelle nostre esportazioni nel 2012. Ampio il potenziale ancora da sfruttare nell’attrazione degli investimenti. Massima attenzione alle opportunità offerte dal progetto di Trans Atlantic Trade and Investment Partnership tra USA e Unione Europea. Questi alcuni dei principali spunti emersi dalla riunione di sistema che si è conclusa ieri sera presso la nostra sede diplomatica a Washington. All’incontro, presieduto dall’Ambasciatore Claudio Bisogniero, hanno preso parte rappresentanti dei principali organismi di promozione italiani, delle Istituzioni Finanziarie Internazionali e di alcune tra le nostre maggiori imprese stabilite negli Stati Uniti.

Il Made in Italy continua a farsi apprezzare in America. Secondo i più recenti dati USA, nel 2012 l’interscambio bilaterale ha raggiunto il livello più alto in assoluto, sia complessivamente (52 miliardi di dollari), sia per quanto riguarda le nostre esportazioni (36,9 miliardi), sia, infine, in termini di surplus a favore dell’Italia (ben 20,9 miliardi). L’export italiano nello stesso periodo è cresciuto dell’8,7% secondo i dati del Dipartimento del Commercio USA e del 16,8% secondo i dati ISTAT.

In crescita anche gli investimenti USA in Italia, anche se occorrerà puntare a un aumento ulteriore, in linea con gli scambi commerciali. A fine 2011, l’ammontare totale degli investimenti americani nel nostro Paese si è attestato sulla cifra di 25,3 miliardi di dollari. Ma i margini di miglioramento sono ritenuti ancora ampi: “Sia per l’Italia che per gli Stati Uniti la creazione di maggiori opportunità di occupazione è prioritaria – ha commentato l’Ambasciatore Bisogniero – e su questo presupposto spetta a tutti noi facilitare le condizioni perché sempre più occasioni possano essere tempestivamente colte dai differenti attori economici”. In questo quadro, tra le tematiche esaminate, il progetto di Trans Atlantic Trade and Investment Partnership tra Unione Europea e Stati Uniti, di cui è stato annunciato recentemente il prossimo avvio del negoziato.

Discusse, infine, una serie di iniziative in cantiere in vari settori, tra cui nuove tecnologie, difesa, spazio, appalti pubblici, turismo e cultura, anche nel quadro del 2013 –Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti.

(Italian Embassy in Washington, DC)