Commemorazione negli Stati Uniti del Ventennale della Strage di Capaci

23/05/2012

Per commemorare il ventennale della strage di Capaci e ricordare il Giudice Falcone, l’Ambasciata d’Italia a Washington ha promosso una cerimonia svoltasi oggi presso la Corte Suprema degli Stati Uniti. Aperta da un intervento dell’Ambasciatore Claudio Bisogniero, all’evento hanno partecipato, tra gli altri, i Giudici della stessa Corte Samuel Alito e Antonin Scalia, l’ex-senatore Dennis De Concini, i giudici Arthur Gajarsa e Francis Allegra, oltre

Giovanni Falcone

Giovanni Falcone

all’ex direttore dell’FBI William Sessions.

In collaborazione con La Compagnia per la Musica in Roma e l’Istituto Italiano di Cultura, l’Ambasciata ha inoltre organizzato un concerto e una mostra fotografica. Le musiche di Verdi, Bellini, Puccini, Giordano e del contemporaneo Mario Crispi, hanno permesso di evocare nell’Auditorium dell’Ambasciata il coraggio del giudice Falcone, della moglie Francesca Morvillo, degli uomini della sua scorta e di tutti coloro che ogni giorno combattono contro il crimine organizzato. Ha fatto da cornice al concerto la mostra fotografica “Giovanni Falcone Eroe Italiano”, curata da Letizia Battaglia. Un’esposizione che contribuisce a mettere in luce il carisma personale del Giudice barbaramente ucciso e la sua dedizione alla lotta contro la mafia.

L’Ambasciata ha anche partecipato alla cerimonia di commemorazione del Giudice italiano organizzata dall’FBI.

Sia in Ambasciata che presso la Corte Suprema e’ stato proiettato un video di RAI Educational sull’eredità di Giovanni Falcone negli USA.

“A vent’anni dal più drammatico attacco mafioso a rappresentanti dello Stato, c’è un’Italia diversa a ricordare gli eventi”, ha sottolineato l’Ambasciatore Bisogniero. “C’è un’Italia più matura e consapevole del peso inaccettabile di una presenza criminale che ostacola il percorso democratico del Paese ed il suo sviluppo”.

Le commemorazioni del ventennale della strage di Capaci hanno testimoniato ancora una volta come l’eredita’ di Falcone sia viva negli USA e fortemente sentita da parte delle istituzioni americane. E’ infatti parte del suo lascito anche una fruttuosa cooperazione giudiziaria e di polizia tra Italia e Stati Uniti. “Per gli americani Falcone e’ un grande simbolo della cooperazione tra Italia e Stati Uniti”, ha osservato il Giudice Alito. “Per il mondo intero – ha aggiunto il Giudice Scalia – Falcone rappresenta l’eroe che lavora per far rispettare l’ordine costituito contro la criminalità organizzata”.

[ItEmb]