NIAF Leadership and Italian American Organizations Criticize New York Gubernatorial Candidate Rob Astorino Remarks

*NIAF President Calls for Civility and Respect within Community*

(Washington, D.C. – July 29, 2014) The National Italian Foundation’s leaders, including President John M. Viola, and other Italian American groups, react with shock and disappointment to Republican Gubernatorial candidate and Westchester County executive Rob Astorino remarks yesterday. During a campaign stop in Syracuse, N.Y., Astorino compared incumbent Governor Andrew Cuomo’s handling of the Anti-Corruption Moorland Commission to the actions of a Mafia boss, going as far as quoting from “The Godfather” about offers that can’t be refused.

Statement by NIAF President John M. Viola, “Astorino’s flippant use of such tired and detrimental anti-Italian stereotypes is not just about the perpetuation of stereotypes, but about a lack of unity and civility in how members of the Italian American community deal with one another and our shared identity.

“I would be hard pressed to find an example of another ethnic group that would sling stereotypical barbs at one another in a local community board election, let alone a race of such exposure and importance. We need Italian American leaders to show civility and respect for one another within our own community.

“Over the decades, NIAF has wrestled with the question of how far our efforts towards anti-defamation really go in effecting negative misconceptions of the Italian American community, and the results have been are hard to measure. But, what can be said is that when those members of our own community who are seeking roles of leadership and high profile so carelessly use and perpetuate these disgusting myths, it does very little to help us, and sets the community back far further than anyone from outside our own ethnic group.

“Shame on you Mr. Astorino, not just for the shameless use of a cheap cliché, but for the disgraceful example you are setting for young Italian Americans… the future leaders of our community and our nation.”

Posted in People | Tagged , , | Comments Off

“SILENZIO” – L’ITALIA ED IL CENTENARIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

25/07/2014

-
Il 27 Luglio, anniversario dell’ultimo giorno di pace in Europa prima dello scoppio della Grande Guerra, un’onda musicale si propagherà in tutto il mondo. Su proposta dell’Italia, che per l’occasione ha voluto chiamare a raccolta tutti i Paesi allora coinvolti, il ricordo delle vittime del primo grande conflitto sarà corale e avrà le note del Silenzio. Si tratta di un atto dovuto di memoria e omaggio, espresso nell’unica lingua universalmente condivisa e riconosciuta: la musica.

Il progetto internazionale, nato da un’idea del giornalista e scrittore Paolo Rumiz, ha la sua direzione artistica nel trombettista e compositore Paolo Fresu, che in Italia suonerà il Silenzio alle ore 14, sull’Altopiano di Folgaria.

Come un lamento, l’ultimo saluto ai caduti sarà eseguito nello stesso giorno in altre Nazioni, con pezzi di eguale significato, intonati appositamente da trombettisti stranieri nei luoghi storicamente più significativi del conflitto.

Questo importante appuntamento – cui hanno già aderito Regno Unito, Stati Uniti, Grecia, Portogallo, Bulgaria, Ungheria, Romania, Costa Rica, Montenegro, Russia, Cuba, Serbia, Albania, FYROM- si inserisce nel programma di commemorazioni del Governo italiano.

Il brano sarà riproposto subito dopo in diretta Rai su Radio3, nel corso della trasmissione “Speciale Fahrenheit” di Marino Sinibaldi dalla Galleria Bianca di Trento, e trasmesso da Rai Storia il 3 agosto, in una giornata dedicata alla Grande Guerra e durante la quale, nella serie “100 anni di storie”, saranno mandati in onda tutti i video delle analoghe esecuzioni musicali che si saranno tenute negli altri paesi.

Al termine dell’esibizione, Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura terranno a Folgaria il concerto “Silenzio, si muore”, con brani degli anni della guerra: una “colonna sonora ideale” in quel tempo, riarrangiata da Fresu, alla tromba e al flicorno, e Di Bonaventura al bandoneon.

Il concerto è promosso dalla Struttura di missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione conil Ministero degli esteri, I Suoni delle Dolomiti, l’Azienda per il Turismo di Folgaria, Lavarone, Luserna, Radio 3 e Rai Storia.

Per maggiori informazioni: http://www.centenario1914-1918.it/2014/07/21/il-silenzio/?noredirect=it_IT

Posted in Italy | Comments Off

A WASHINGTON, MOSTRA SULLO SCULTORE SCARPITTA, PER SEMESTRE DI PRESIDENZA ITALIANA DELL’UE

WASHINGTON, D.C. (17 luglio 2014) – È stata inaugurata oggi all’Hirshhorn, museo di arte moderna e contemporanea di Washington, un’esposizione dedicata allo scultore italo americano Salvatore Scarpitta (1919-2007). “Dopo aver portato la Danae di Tiziano alla National Gallery per l’apertura del semestre di Presidenza italiana del Consiglio UE, partecipiamo ora alla celebrazione di un grande artista dei nostri tempi, che con la sua creativita’ ha unito le due sponde artistiche dell’Atlantico”, ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Claudio Bisogniero.

“È la prima mostra consacrata a Scarpitta negli USA da dieci anni a questa parte, la prima in assoluto sulla costa est”, ha sottolineato la curatrice Melissa Ho. Il titolo dell’esposizione definisce Scarpitta un “viaggiatore”. “L’arte”, diceva infatti lo scultore, “non ha un luogo di riposo. Viaggia dov’è necessario”. E viaggio’ molto anche lui. Nato a New York, Scarpitta ando’ in Italia a 17 anni per studiare all’Accademia di Belle Arti di Roma e rimase in Italia fino al 1958.

“Salvatore Scarpitta: The Traveler” propone – fino all’11 gennaio 2015 – i suoi “extramurals”, i quadri costruiti con i pezzi delle sue amatissime auto, ben sei esemplari delle macchine da corsa da lui create e, infine, le slitte assemblate con i materiali piu’ diversi. Il tutto è arricchito da un programma di filmati e conferenze sull’autore.

Posted in Arts & Culture | Tagged , | Comments Off

MINISTRO MARTINA A WASHINGTON IN APERTURA DEL SEMESTRE DI PRESIDENZA ITALIANA DELLA UE: AL CENTRO DEI COLLOQUI ANCHE EXPO 2015

Washington DC (1 luglio 2014) – Nel giorno di avvio del semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea, il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, ha incontrato a Washington il Segretario all’agricoltura, Tom Vilsack, con il quale ha discusso i principali dossier agroalimentari e lo stato del negoziato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP), e il Vice-Presidente della Banca Mondiale, Keith Hansen, per approfondire le modalita’ di partecipazione di tale istituto a Expo 2015.

Il Ministro Martina ha poi partecipato ad una colazione di lavoro su Expo 2015 organizzata a Villa Firenze dall’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Claudio Bisogniero, cui sono intervenuti alti esponenti del Dipartimento di Stato e del gruppo privato che sta operando per realizzare il Padiglione USA, e diversi potenziali sponsor.

“E’ molto importante – ha rilevato l’Ambasciatore Bisogniero – che per l’apertura del semestre di presidenza italiana della UE a Washington si sia dato spazio a Expo 2015 e al modo in cui concretizzare la presenza degli Stati Uniti e della Banca Mondiale a tale importante manifestazione”.

 

Posted in Italian Embassy, Italy | Tagged , | Comments Off